Edifici e monumenti da visitare nella Old Town

Edifici e monumenti storici della Città Vecchia

La città di Edimburgo è stata proclamata Patrimonio dell’Unesco nel 1995. La struttura urbanistica della New Town, i dislivelli delle strade e gli edifici alti e appiccicati l’uno all’altro della Old Town, le decine di monumenti che testimoniano i suoi 1500 anni di storia e un’atmosfera che ci riporta indietro nel tempo, fanno di questo borgo un posto unico al mondo e di questa città una delle più visitate del Regno Unito. Scopriamo insieme quali sono gli edifici che non potete perdervi durante la vostra visita alla città vecchia di Edimburgo.

Palazzo di Holyrood.

Palazzo di Holyrood. Fonte: Kim Traynor (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

All’estremità orientale del Royal Mile sorge questo maestoso ed elegante palazzo in stile barocco, che oggi è la residenza ufficiale in Scozia della famiglia reale inglese. Ogni anno, infatti, durante la “Settimana di Holyrood”, i reali britannici soggiornano proprio qui per svolgere i loro compiti istituzionali. Il palazzo fu costruito agli inizi del XVI secolo, in  una cornice paesaggistica e naturalistica non da sottovalutare: tra ettari di natura pianeggiante, colline e piccoli laghi dell’Holyrood Park alle spalle, all’ombra del famoso Arthur’s Seat. Le origini dell’insediamento risalgono però al XII secolo. La leggenda narra che il re scozzese Davide I fosse riuscito a sconfiggere un minaccioso cervo bianco con la croce santa (holy rood) apparsa proprio nel luogo dove attualmente sorge il palazzo. Come ringraziamento alla scampata morte, il re ordinò la costruzione di un’abbazia, Holyrood Abbey, le cui rovine sono visibili durante la visita all’edificio.

Il palazzo di Holyrood fu inoltre teatro degli intrighi di corte che cambiarono il corso della storia di questo paese durante il regno della regina più famosa di Scozia, Mary Stuart. L’interno conserva ancora alcuni degli oggetti e curiosità relative alle dinastie reali di Edimburgo, come la collezione di arazzi e la serie di quadri del XVII secolo. Le sue stanze sono aperte al pubblico, insieme a quelle usate ancora oggi dalla regina Elisabetta II, come la maestosa sala da pranzo. Potrete scoprire tutto questo e molto altro con la visita guidata offerta da Scozia Tour all’interno del palazzo, accompagnati da una guida italiana.

Indirizzo: Canongate, Royal Mile, EH8 8DX

Parlamento Scozzese

Parlamento Scozzese. Fonte: Carol Walker [CC BY-SA 2.0] via Geograph

Circondato da opinioni contrastanti, il nuovo Parlamento scozzese è un edificio di architettura contemporanea, opera del famoso architetto di origine catalana Enric Miralles. Ultimato nel 2004, il suo stile moderno figura in evidente contrasto con lo scenario medievale che pervade la Royal Mile, e soprattutto con il Palazzo di Holyrood che sorge proprio di fronte. Un risultato impressionante, che nel giro di poco tempo lo ha reso uno dei simboli della città di Edimburgo. Una curiosità: l’immagine del muro nord proviene da un bozzetto che lo stesso architetto disegnò e che rappresenta la vista della Old Town che aveva l’artista dalla sua stanza all’Hotel Balmoral.

È possibile visitarne l’interno, tranne durante le sessioni politiche. Il parlamento elegge il primo ministro scozzese, attualmente Nicola Sturgeon, leader del Partito Nazionalista Scozzese dal 2014, dopo l’uscita di Alex Salmond, promotore del Referendum di quell’anno per l’indipendenza scozzese.
Curiosità,

Indirizzo: Canongate, Royal Mile, EH8 8DX

  • Canongate e Tolbooth

Canongate Tolbooth

Canongate Tolbooth. Fonte: Colin Smith [CC BY-SA 2.0] via Geograph

Nella parte della Royal Mile denominata Canongate è situato un edificio medievale che all’epoca ricopriva un ruolo determinante. Si tratta del vecchio Tolbooth, un edificio dedicato al pagamento delle imposte, a funzioni amministrative e qualche volta anche a carcere e tribunale. Non era l’unico presente in città, e la sua posizione si deve all’autonomia amministrativa dell’area di Canongate dal XV al XIX secolo, quando divenne parte di Edimburgo. Il nome di questa zona si deve ai monaci dell’abbazia di Holyrood che vivevano in questi dintorni. Attualmente il tolbooth ospita un pub e il “People’s Story Museum”, un interessante percorso su usi, costumi, storia e cultura degli abitanti della città, di cui abbiamo parlato nel post dedicato ai musei della Old Town. L’orologio che si trova sulla facciata esterna dell’edifico risale al XIX secolo, utile per non arrivare agli appuntamenti con ritardi “storici”!

Indirizzo: 163, Canongate, Royal Mile, EH8 8DXL

  • Makars’ Court

Letteralmente “la corte dei poeti”, questo monumento nazionale, celebra gli scrittori scozzesi o legati alla Scozia. Non aspettatevi di trovare statue o obelischi: si tratta semplicemente di epigrafi incise nel suolo, scritte nelle lingue che sono passate per questa terra, cioè gaelico, scoto, inglese e latino. Situato in una piazzetta molto accogliente circondata da palazzi antichi, diventa il rifugio ideale durante le brevi giornate di sole, regalandovi un’atmosfera pacifica in un angolo di Edimburgo che vi farà dimenticare di essere a pochissimi passi dalla fervente Royal Mile. Il monumento costeggia il Museo degli Scrittori, tappa imperdibile per tutti gli appassionati di letteratura. La tradizione letteraria scozzese vanta nomi come Walter Scott e Robert Burns: solo alcuni dei personaggi che hanno fatto di Edimburgo “città della letteratura” nel 2004.

Indirizzo: Lady Stair’s Close, Royal Mile, Lawnmarket

Parlamento Antico. Fonte: Kim Traynor (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Un po’ nascosto, in un angolo della Royal Mile, proprio dietro alla cattedrale di St. Giles, c’è un’altra piazza, attualmente sede della corte giudiziaria della città. Anticamente, l’edificio ospitò il parlamento di Scozia, che adesso si trova alla fine della Royal Mile, di fronte al palazzo di Holyrood. Il tetto dell’edificio è spettacolare: una trama complessa, copia del tetto del grande salone del castello di Stirling, decorato con diverse sfingi che ricordano la discendenza mitologica degli scozzesi dalla principessa egizia Scota. La visita all’edificio è gratuita ma a causa della funzione istituzionale dell’edificio, le norme di sicurezza sono molto severe.

Indirizzo: 11 Parliament Square, Royal Mile, Edimburgo

Edinburgh City Chambers/Royal Exchange

City Chambers. Fonte: Ronnie Leask [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

Sulla Royal Mile, poco prima di superare la cattedrale e proprio di fronte all’attuale Croce del Mercato, si trova un edificio in bugnato con un apprezzabile stile neoclassico, risalente al XVIII secolo. Si tratta dell’edificio che ospita il comune di Edimburgo: è qui che si celebrano i matrimoni civili degli abitanti della città. Nonostante si contino solo 6 piani, l’edificio in realtà è composta da oltre 15 livelli, nascosti dalla collina e visibili alle spalle del palazzo, da Cockburn Street. La sua costruzione, infatti, tappò letteralmente le abitazioni e le strade che si trovavano al di sotto del livello di costruzione, costringendo le persone che lì abitavano ad abbandonare le loro case prima del tempo. Attualmente il complesso urbanistico rinvenuto costituisce una parte sotterranea della città, che oggi è visitabile con l’attrazione turistica del Mary King’s Close.

Indirizzo: 45, High Street, Edimburgo, EH1 1PN

Gli spazi minuscoli e rimpiccioliti della Old Town confluiscono alla fine della Royal Mile in uno spazio aperto e vasto da cui si può godere di una preziosa vista della città. Si tratta della spianata del castello, una tecnica di difesa contro il nemico, che rimaneva allo scoperto e in posizione svantaggiata durante la sua avanzata verso il castello. Questo luogo diventa il protagonista della serata durante la celebrazione del Military Tattoo, un evento impressionante che si svolge nel mese di agosto e che attrae visitatori da ogni angolo della Scozia e del mondo.

Castello di Edimburgo dalla Spianata

Castello di Edimburgo. Fonte: Kim Traynor (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Di fronte a voi il Castello di Edimburgo: si tratta del monumento più famoso e gettonato di tutta Edimburgo e di tutta la Scozia. Con più di un milione di visitatori all’anno, il castello celebra l’origine della capitale scozzese, nonché il luogo per dove è passata buona parte della storia di questo paese. Nonostante la fortezza risalga al secolo IX, di questo primo bastione rimane ben poco e attualmente i resti più antichi sono quelli della cappella di Santa Margherita, l’edificio più antico di Edimburgo. Da qui si può godere di una vista di Edimburgo Est e Nord. All’interno si possono ammirare i gioielli della corona scozzese, i famosi “Onori di Scozia”: scettro, corona e spada, e la storica “Pietra del Destino”. Se vi è venuta la curiosità di vedere questo castello dall’interno e saperne di più sulla storia dei re e delle regine che lo hanno abitato, potrete sempre partecipare alla visita guidata del castello di Edimburgo proposta da Scozia Tour.

Indirizzo: Castle Hill, Royal Mile, Edimburgo

Casa di John Knox

Casa di John Knox. Fonte: Kim Traynor [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

In questa casa visse, per un breve periodo di tempo, il predicatore protestante John Knox, leader della riforma religiosa che si diffuse in Scozia a metà del 1500. L’edificio richiama l’attenzione per le forme e lo stile medievale, e si trova sulla Royal Mile, nella parte denominata High Street. Attualmente l’edificio ospita il festival scozzese della narrativa, lo Scottish International Storytelling Festival, con molteplici attività relazionate alla musica, al teatro, ed esibizioni per grandi e piccini.

Indirizzo: 51-53, High Street, Royal Mile, Edimburgo

  • Grassmarket

Situata nella parte bassa della Old Town ai piedi del castello, Grassmarket è una delle piazze più antiche di Edimburgo. Un grande spazio aperto per secoli adibito al mercato del grano e del bestiame durante i secoli XVIII e XIX. Di notte la stessa piazza si trasformava nel teatro di esecuzioni e torture pubbliche, e, come ci ricordano i pub che qui si affacciano, in questa zona hanno trovato la morte diverse personalità della città, come Maggie Dickson. Attualmente è il centro della movida scozzese, offrendo una grande varietà di pub e ristoranti dove poter entrare in contatto con la realtà di questa città. Enjoy!

Indirizzo: Grassmarket, Edimburgo

Questi edifici sono solo alcune delle perle nascoste nella vecchia città di Edimburgo. Se siete curiosi e volete saperne di più, date un’occhiata ai nostri post sui cimiteri e sulle chiese della Old Town, oppure non perdete l’occasione di prenotare una passeggiata storica con Scozia Tour, per scoprire tutti i segreti celati da questa meravigliosa città!

Facebook

sara

Posts

Facebookyoutube

No Comments

Be the first to start the conversation.

Leave a Reply

Text formatting is available via select HTML. <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*