Guida ai Castelli Scozzesi

No Comments 123 Views0


castello-di-glamis-tour-da-edimburgo

I Castelli della Scozia

Quando si pensa alla Scozia, si pensa ai paesaggi verdi e alla storia millenaria, ma prima di tutto ciò, quello che viene in mente sono i Castelli.

Quale modo migliore per conoscere la sua storia, leggende, tradimenti tra re, tradizioni, ecc. se non attraverso i suoi corridoi spericolati, le immense torri, le rovine storiche dei suoi siti quasi inverosimili.

Sono state le invasioni vichinghe del dodicesimo secolo che hanno portato alla nascita degli straordinari castelli scozzesi che vedete oggi.  Questi, insieme ai grandi tappeti di erica, le torreggianti montagne rocciose, le scogliere scolpite dal vento ed un infinito perdersi di laghi creano un paesaggio di incomparabile bellezza a cui non si vorrebbe mai sottrarsi.

I castelli scozzesi hanno enormi torri e pareti in pietra, e sono spesso costruiti in punti strategici che offrono facile protezione, come antichi crateri vulcanici, colossali scogliere o corsi d’acqua di difficile attraversamento. Per oltre 3000 anni in Scozia ci sono state fortificazioni per proteggere i suoi abitanti da qualsiasi attacco esterno. Questo può sembrare normale, dato che è successo in quasi tutta l’Europa, ma grazie, alla posizione geografica che occupano, delle numerose e bellicose tribù che abitavano queste terre, oltre alle migliaia di volte che hanno cercato di conquistare, il numero dei castelli che troviamo in Scozia supera di gran lunga la maggior parte dei paesi europei.

Sono stati più di 3000 i castelli in questo territorio, di questi oggi ce ne sono circa 1000. Molti di loro ora sono solo rovine, altri sono diventati case famiglia o hanno subito numerose ricostruzioni nel corso degli anni. La stragrande maggioranza può essere visitata e rappresenta un’enorme fonte di reddito per l’industria del turismo scozzese.

Hanno tutti il ​​loro fascino speciale, in effetti, alcuni di loro sono castelli incantati.

Ripercorrendo la geografia di questa terra ricca di storie, misteri e leggende, troviamo innumerevoli fortezze che hanno resistito al trascorrere del tempo trovando forza nel proprio orgoglio di aver fatto parte dei momenti più importanti della storia scozzese.

Quindi, non perdiamo tempo! Senza alcun ordine di preferenza, faremo un tour dei castelli della Scozia che sono tutti verosibilmente castelli del cinema, di quelli che sono un MUST

 

Il castello di Blair Atholl

Strategicamente situato a circa dodici miglia dalla città scozzese di Pithlocry (nel cuore della regione del Perthshire), Blair Atholl Castle funge da guardiano all’ingresso delle Highlands Scozzesi. Guardando da lontano si capisce perché è uno dei luoghi più visitati in Scozia.
Attualmente è di proprietà di John Murray, conte di Atholl, anche se questi risiede in Sud Africa e torna solo una volta l’anno nel suo castello scozzese per visitare il suo esercito privato (The Atholl Highlanders).
Il castello risale al 1269 quando John I Signore di Badenoch cominciò a costruire su alcune terre appartenenti al conte di Atholl, mentre questi si trovava in Terra Santa a combattere nelle crociate. Al suo ritorno, denunciò l’usurpazione al re Alessandro III e dopo aver riconquistato la sua terra vi incorporò anche un altra torre che tutt’oggi è la parte più antica del castello.

La famiglie dei proprietari originari Atholl si estinse al principio del secolo quattordicesimo e nel 1457 il re Giacomo II (James the II) concesse la terra di Atholl al suo fratellastro Sir John Stewart. Facendo riferimento agli ospiti famosi che sono passati attraverso il castello, non possiamo non parlare della regina di Scozia: Maria Stuarda. Questa regina scozzese è stata ospite al Castello di Blair nel 1564, quando prese parte ad una delle partite di caccia più famose della zona.
Quando però nel 1629 il titolo ed il castello passarono alla famiglia dei Murrays (che ne sono in possesso ancora oggi)  cominciarono tempi molto difficili. Nel 1652 le truppe di Oliver Cromwell assediarono l’edificio fino a quando Carlo II recuperò il trono e premiò i Murrays per esser stati fedeli alla corona. Non dobbiamo inoltre ignorare il fatto che il castello divenne un punto strategico importante anche durante le guerre giacobite nel 1689 quando fu assediato poco prima della battaglia di Killiecrankie, avvenuta a poche miglia a sud del castello.
Nel 1746, il castello fu assediato di nuovo e fu vicino a capitolare se non che i Giacobiti furono costretti a ritirarsi per combattere contro le forze del governo Inglese nella battaglia di Culloden (l’ultima battaglia persa dai Giacobiti contro la casata degli Hanover)

Una volta terminate le lotte e le guerre nel XIX secolo, si comincia finalmente a poter apprezzare la magnifica bellezza dei castelli scozzesi. La cessazione dei conflitti e la costruzione della linea ferroviaria per Inverness  fece risorgere interesse per questo castello e porto’ l’architetto David Bryce a considerare la sua ristrutturazione,  modernizzandolo e rendendolo molto piu’ maestoso di quanto fosse stato durante l’epoca medievale.

Uno dei primi nel Regno Unito, Blair Castle ha aperto le sue porte al pubblico per la prima volta nel 1936 ed e’ tutt’ora una delle mete turistiche preferite dagli stranieri.
Ad eccezione di un breve periodo durante la seconda guerra mondiale, rimane una delle principali attrazioni della Scozia. La visita al Castello include oltre 30 camere e l’ingresso a dei bellissimi giardini che ospitano i più grandi alberi nel Regno Unito.

Glamis Castle

Come la stragrande maggioranza dei paesi nel Medioevo, Glamis è cresciuto intorno al suo castello, il quale è diventato uno dei più famosi in tutto il mondo, anche perché è considerato la fortezza più infestata della Scozia, nascondendo  leggende e oscuri segreti tra le sue mura.

Una delle piu’ importanti date per cui questo castello e’ famoso e’ il 1034, anno in cui vi fu ucciso il re Malcom II, avvenimento a cui si ispiro’ poi Shakespeare nella sua tragedia “Macbeth”.

Associate a questo castello vi sono altre leggende famose: quella di Earl Beardie ed il Diavolo, quella del mostro di Glamis e quella del mostro di Loch Calder, oltre che quella della maledizione della famiglia di Olgivies. Per saperne di piu’ visitate la nostra pagina dedicata al tour del castello di Glamis o piu’ semplicemente venite con noi a scoprire da vicino cosa si nasconde dietro a queste mura misteriose e se le leggende che vi si raccontano hanno uno sfondo di verita’…

Tutti e due i castelli menzionati in quest’articolo (Blair Castle e Glamis Castle) possono essere visitati nel nostro tour “Tour ai castelli di Blair, Glamis e Pitlochry”.

Castello di Dunnottar

Una delle esperienze più incredibili che un viaggiatore possa aspettarsi quando viene in Scozia è probabilmente scoprire l’enclave dove si trova il castello di Dunnottar.

Più impressionante anche di quello precedente. E ‘stato eretto su una cima ripida e molto più inaccessibile, che porta a pensare a quanto sia stato difficile il processo di costruzione.
Attualmente, è in uno stato rovinoso, ma ci sono ancora alcune stanze che possono essere visitate quasi interamente come la cappella o la sala principale.

Attraverso le sue sale sono passate celebrità come William Wallace, Maria Stuarda, il marchese di Montrose o re Carlo II prima di essere incoronato. Allo stesso modo, ha assistito a eventi degni di nota, anche se non piacevoli, nella storia scozzese: la formazione di guarnigioni contrarie alle imposizioni di Cromwell; la reclusione di Covenanters; le condanne per tradimento durante le guerre giacobite, eventi di grande ispirazione per molti artisti.

Dunnottar

Fonte: Wikipedia / Autore: Mikitos

 

Per visitare questi ultimi due castelli potete dare un’occhiata al nostro Tour dei Castelli Scozzesi

Castello di Doune

Uno delle più grandi bellezze che troviamo in Doune è la sua autenticità.

Questo castello è uno dei pochi sopravvissuti ai lavori di ristrutturazione moderni e si è conservato, sia all’interno che all’esterno, praticamente intatto come era quando è stato abbandonato a metà del XVIII secolo. Questo è un grande risultato, soprattutto considerando che è stato testimone e protagonista delle vicende storiche più turbolente, tra cui le sanguinose guerre giacobite.

All’interno il castello è completamente vuoto, ma si può visitare la sua struttura abitativa e di uso quotidiano, tutti i giorni in 1h 15min circa. Dallo scantinato al tetto, da cui si può ammirare una vista mozzafiato  della zona in cui i soldati francesi beffarono re Artù e il suo esercito nel film Monty Python “Monty Python e il Santo Graal” .

Come potrete vedere è un castello da film, ma anche da serie, infatti, per chi non lo sapesse,  Doune è anche stato il set di una delle serie più famose degli ultimi tempi: “Il Trono di Spade“, interpretando il ruolo di “Grande Inverno“.

DOUNE

Eilean Donan Castle

Questo castello è uno dei più speciali che possiamo trovare in tutto il paese, oltre ad essere il castello più fotografato di tutta la Scozia, è un monumento storico riconosciuto in tutto il mondo, soprattutto per la sua posizione. Sorge su un’isola dove convergono tre laghi ed è circondato da una splendido paesaggio montano che lo fa sembrare uscito da una fiaba.
È uno dei castellii più antichi, dal momento che sembra che sia stato costruito a metà del 13 ° secolo, anche se è stato restaurato molte volte e oggi il suo aspetto originale non può essere apprezzato, soprattutto a causa dei danni irreparabili che ha subito durante Rivolta giacobana del 1719.

Eilean Donan

Fonte: Visit Scotland / Autore: Kenny Lam

 

Questo e altri castelli ricchi di bellezza, storia turbolenta e leggende possono essere visitati durante il Tour di 3 giorni per l’isola di Skye.

Castello di Dunvegan

Un altro dei castelli più famosi situati sull’isola di Skye è questo, che, naturalmente, sorge sulle rive di un lago che ha dato il nome al castello.

È la più antica roccaforte abitata incessantemente da re e clan, cosa che non era solita succedere nella maggior parte dei castelli proprio a causa degli attacchi costanti. Era la casa ufficiale del Clan Macleod, uno dei più influenti personaggi che vissero nella zona delle Highlands.
Oggi è possibile visitare l’interno, dove c’è un’enorme collezione di tele ricche di storie e leggende; potrete inoltre fare una passeggiata a piedi attraverso i suoi imponenti giardini o un giro in barca nelle calme acque del Lago Dunvegan.

Stirling Castle

Sicuramente una delle visite da non perdere quando si visita la Scozia è la città di Stirling e, una volta lì, sarà difficile resistere alla tentazione di non entrare nel suo imponente castello. Situato su un antico vulcano spento, fu uno dei centri determinanti nel cambiamento del corso della Storia della Scozia: incoronazioni, battaglie, nascite di monarchi, ecc., Oggi è abbastanza restaurato ma all’esterno conserva ancora tutto il fascino originale. L’inizio della sua costruzione eisale al XIV secolo.

Castillo de Stirling

Fonte: Visit Scotland / Autore: Kenny Lam

 

Scopri la storia del castello di Stirling nel Tour di Stirling, distilleria e St Andrews in partenza da Edimburgo.

Castello di Urquhart

Sulle rive del Loch Ness troviamo questo imponente castello in rovina che sorge ad un’altezza tale che si può vedere sia su strada, che dal lago, salendo in una delle migliaia di barche che vengono offerte per “avvistare Nessie”.
Le rovine che si possono trovare oggi risalgono al 13 ° fino al 16 ° secolo. Questo castello ha anche svolto un ruolo di primo piano nelle guerre di indipendenza scozzese del XIV secolo. Fu abbandonato a metà del XVII secolo e praticamente distrutto anni dopo, in modo che non fosse usato dai giacobiti durante le rivolte che si estesero per quasi tutto il secolo successivo. È un castello pieno di storia, che oggi può essere visitato e che è infatti uno dei più frequentati dopo il Castello di Edimburgo.

Urquhart

Fonte: Visit Scotland / Autore: Kenny Lam

Castello di Culzean

Questo imponente castello è situato su una scogliera nella regione dell’Ayrshire e sfoggia una maestosa architettura progettata da Robert Adam nell’ultimo terzo del XVIII secolo, anche se alcune vestigia suggeriscono che esisteva già una fortezza più austera nel XVI secolo.
Circondato dal famoso “Country Park Culzean“, lo troviamo immerso in una natura che è divisa tra i suoi giardini sempreverdi e la ripida scogliera su cui si trova.

Castello di Edimburgo

Abbiamo lasciato per la fine il castello più visitato di tutto il paese e l’attrazione più popolare di tutti quelli offerti in Scozia. Ed è questo castello che ha dato significato a quella che ora è la capitale della Scozia, Edimburgo. Situato, come sanno fare bene, in uno dei punti più alti della città, hanno approfittato delle vestigia pietrificate dell’antico vulcano estinto per collocare questo insieme di edifici che sono stati estesi nel corso dei secoli. I lavori sono iniziati alla fine del XI secolo, ma possiamo trovare edifici risalenti al XX secolo, quindi visitarne l’interno è un ottimo documento per avere un’idea di come la città e la storia del paese si siano evolute in generale.

Castillo de Edimburgo

Fonte: Visit Scotland / Autore: Paul Tomkins

Per immergerti nella storia del castello, unisciti a noi per un Tour del Castello di Edimburgo

Se hai intenzione di venire in Scozia e non perdere nessuno di questi castelli, l’opzione migliore per la tua tasca è acquistare l’Explorer Pass, che è valido nella maggior parte dei monumenti della Scozia e puoi visitarne quanti ne vuoi in base al numero di giorni che prenoti.
Qui sotto puoi trovare i link alle pagine ufficiali dei Castelli per vedere orari, prezzi e curiosità

Il castello di Glamis

– Il castello di Doune

– Il castello di Eilean Donan

– Il castello di Dunvegan

– Il castello di Blair Atholl

– Il castello di Stirling

– Il castello di Urquhart

– Il castello di Culzean

– Il castello di Dunnottar

– Il castello di Edimburgo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *