I migliori ristoranti a Edimburgo

No Comments 102 Views0


fish-and-chips

Cucina scozzese e internazionale nella capitale della Scozia

In Scozia è possibile mangiare sia a pranzo che a cena nei pub. Chi però preferisce sedersi a tavola ed essere servito come nella migliore tradizione della ristorazione, o vuole prendere del cibo da mangiare seduto in piazza o in uno dei giardini della città, troverà nei diversi ristoranti di Edimburgo pane per i suoi denti, letteralmente!

Sia la Old Town che la New Town offrono infatti ristoranti asiatici, indiani, spagnoli, italiani, vegetariani e persino alcuni che si trovano nella guida Michelin. In questo post abbiamo selezionato quelli che a nostro avviso sono i migliori, ma se pensate che ne abbiamo dimenticato qualcuno, fatecelo sapere e lo aggiungeremo volentieri. Buon Appetito!

1. Bar 50 (£)

Un sandwich
Foto di wikimedia.org

Cominciamo con il Bar50, un locale al piano terra di un ostello, dove l’atmosfera è molto rilassata, e ammette l’ingresso a tutta la famiglia. Chi viaggia con bambini, infatti, spesso ha difficoltà a scegliere dove godere dell’atmosfera tradizionale, ma in Bar50 troverà un luogo accogliente per i più piccoli che non solo potranno scegliere da un menù molto vario, ma saranno ben accetti a tutte le ore.

Oltre al classico menù dei pub, Bar50 offre anche la possibilità di ordinare pizze, panini e anche quedillas dalla cucina spagnola. Grazie alla sua offerta di hamburger e ad alcune delle migliori pinte della città, questo locale diventa una sosta strategica prima di affrontare la movida di Edimburgo. È infatti situato in Cowgate, la strada dei pub della città vecchia, piena di locali e discoteche dove passare una piacevole serata.

Indirizzo: 50 Blackfriars Street, Edimburgo, EH1 1NE

2. The Holyrood 9A (££)

The Holyrood 9A è un ristorante dall’architettura moderna che offre un menù eccellente di cibo e bevande tipiche. Tra le altre cose vi consigliamo l’hamburger gourmet di vitello e un piatto che ha sempre un certo successo nella cucina scozzese, ovvero la carne di cervo. Anche questo locale è family friendly, e ha un menù speciale per i bambini. Ci sono anche moltissime opzioni vegetariane, tra le quali un haggis vegetariano”.

Il ristorante è consigliato anche per l’ampia selezione di birre, sia scozzesi, che del Regno Unito, che di importazione, minuziosamente descritte sulla carta, dove tutti i dettagli sui diversi gusti possono davvero essere d’aiuto anche per chi non se ne intende tanto.

Indirizzo: 9A Holyrood Road, Edinburgh, EH8 8AE

3. Oink (£)

Maialino arrosto nella vetrina di Oink, Edimburgo

Oink. Fonte: Edinburgh Blog [CC BY 2.0] via flickr

Una delle migliori sorprese per il visitatore di Edimburgo è sicuramente Oink, di proprietà di veri contadini scozzesi provenienti dagli Scottish Borders, la regione più a sud della Scozia. In ben due ristorantini della capitale, uno in Victoria Street e l’altro in Canongate, ogni giorno si mette in vendita un maiale intero, che viene esposto nella vetrina del negozio. La carne viene servita in ottimi panini e accompagnata da salse a scelta, dalle più tradizionali salse di mela o di cipolla fino ad una salsa piccante di haggis per i più intrepidi. Il maialino si va riducendo poco a poco durante il giorno finché non rimane solo la testa. A questo punto il locale chiude. Facile, semplice, economico e buonissimo.

Indirizzo: 4 Victoria Street, Edinburgh, EH1 2JW

4. David Bann (£££)

Insegna di David Bann St. Mary Street Edimburgo

David Bann. Fonte: catherinecronin [CC BY-SA 2.0] via flickr

Da uno dei più economici ad uno dei più costosi e conosciuti: David Bann è uno dei ristoranti della città che si sono guadagnati una stella Michelin. Originario di Glasgow (paradossalmente la patria del Deep fried Mars, la barretta di Mars fritta), David ha deciso di diventare vegetariano dopo aver lavorato in un allevamento di polli. Da allora ha intrapreso un percorso che lo ha portato ad aprire un suo take away vegetariano che si è trasformato in un caffè e poi nel ristorante vegetariano più famoso di Edimburgo e di tutto il Regno Unito.

La sua cucina viene definita spesso originale e diversa e non potrebbe essere altrimenti, se consideriamo che ha dovuto sviluppare un intero menù utilizzando come alimento principale quello che per gli altri era solo il contorno. Una buona opzione è cominciare con la zuppa del giorno, nella quale gli scozzesi sono maestri, che riscalda dal freddo dell’inverno ed è fatta sempre con prodotti di stagione. A seguire, noodles tailandesi e coreani, curry indiano, risotti italiani e formaggio locale, per non dimenticare la patria delle cornamuse e del kilt e per far vivere al cliente un’esperienza unica, in una cucina diversa.

Indirizzo: 56-58 St Mary’s St, Edinburgh EH1 1SX

5. Yocoko (£)

Yokoko

Yocoko

Nonostante qui in Scozia non sia radicata tanto quanto quella indiana, la cucina orientale rimane, come nel resto del mondo, una delle più popolari. A due passi dal Royal Mile, affacciato su South Bridge, Yocoko offre, ad un prezzo più che economico un’ampia gamma di piatti della tradizione orientale. Ciò che lo differenzia dal resto dei ristoranti asiatici è il tè verde, che viene servito gratuitamente durante il pasto: una cosa che nei freddi mesi invernali risulta estremamente piacevole, sia per scaldarsi che per dare risvegliare le mani intorpidite.

A prima vista il menù sembra infinito: è basato su vari tipi di piatti provenienti da tutto l’estremo oriente, e in particolare dalla cucina giapponese, come zuppe, noodles, riso, piatti alla griglia, e così via. All’interno di ogni categoria si possono poi scegliere diverse combinazioni di ingredienti, tra cui i più comuni sono i frutti di mare, il pollo, il vitello, il maiale e l’anatra. Colpisce la rapidità e la qualità del servizio, il rapporto qualità-prezzo e le porzioni abbondanti: se andate in gruppo potrebbe essere una buona idea quella di ordinare diversi piatti da dividere per provare un po’ di tutto.

Indirizzo: 44-46 South Bridge, Old Town, Edinburgh EH1 1LL

The Witchery

The Witchery

6. The Witchery by the Castle (£££)

 

Il luogo ideale per una cena col proprio partner è senza dubbio il Witchery, il ristorante più romantico della città. Situato nei pressi del castello di Edimburgo, l’ineguagliabile panorama che si ammira dalle sue finestre e l’arredamento squisito delle sue stanze del XVI secolo, offrono un’esperienza unica sia ai locali che ai turisti. Si divide in due ambienti: da un lato il vero e proprio Witchery, con le sedie antiche rivestite in cuoio rosso, i pannelli di quercia invecchiata alle pareti, le piccole finestre con vetrate e la luce delle candele che illumina la sala. Dall’altro, il “giardino segreto”, un piccolo patio interno arredato con lo stesso stile della sala interna, ma all’aperto e adornato da una ricca vegetazione.

Offre i migliori prodotti scozzesi compreso vitello di Angus, carne di cervo o selvaggina, frutti di mare e verdure di stagione, combinando il tutto in grandi piatti di ispirazione classica ma con un tocco originale. Un esempio è il suo famoso Three Little Pigs” (i tre porcellini), composto da bistecche, rillette e spalla di maiale e accompagnato da purè di mele, patate al forno e aragosta. Per concludere in bellezza una buona cena, il ristorante dispone di 8 suite arredate in stile gotico, dove è possibile passare la notte immaginandosi ospiti del conte Dracula in persona.

Indirizzo: Castlehill, The Royal Mile, Edinburgh EH1 2NF

 

Steak

Steak

8. Steak (££)

Oltre ai frutti di mare, un altro prodotto da provare assolutamente prima di lasciare la Scozia è la carne di vitello, e in particolare, la carne della razza autoctona di queste parti, l’Aberdeen Angus. Questa razza ha avuto origine da capi selezionati all’inizio del XIX in base alla qualità della loro carne. La maggior parte degli esemplari di questa specie ha un pedigree dal quale è possibile risalire il suo albero genealogico fino ai due animali originari della regione dell’Aberdeenshire. In questo modo è più facile mantenere gli standard di qualità di tutta la specie.

Questo moderno ristorante, arredato in stile industriale, ci permette di gustare l’inconfondibile sapore di questo prodotto. La carne viene presentata in quattro tagli diversi e un cameriere spiega agli avventori le caratteristiche di ognuno. È possibile, inoltre, scegliere il punto di cottura tra ben sette livelli diversi. Ogni piatto viene accompagnato da una salsa a scelta tra salsa di pepe, salsa stilton o salsa barnaise, senza contare la vasta gamma di antipasti originali e deliziosi, come la terrina di anatra e prosciutto o le cozze con capperi e vitello.

Indirizzo: 14 Picardy Place, Edimburgo, EH1 3JT

9. Bella Italia (££)

Pizza in un ristorante italiano

Risorante Italiano. Fonte: Scott Bauer [Public domain], via Wikimedia Commons

Chi ha nostalgia di casa o non si fida del cibo scozzese, troverà moltissimi ristoranti italiani sparsi per tutta la città. La comunità italiana che vive e lavora a Edimburgo è una delle più numerose, e si distinguono per la loro preferenza al settore della ristorazione. Uno dei migliori ristoranti è Bella Italia, una della catene di ristoranti più conosciute nel mondo. A Edimburgo ce ne sono due, uno nella Old Town e uno nella New Town. Quello della Old Town è all’angolo tra North Bridge e Royal Mile ed è sempre molto frequentato. Nel menù troviamo le prelibatezze italiane tipiche, dalla pasta, alla pizza, alle lasagne e ai dolci di ogni tipo, oltre a una lunga lista di ottimi vini.

Indirizzo: 54 North Bridge, Edinburgh, EH1 1SB

10. The Tower Restaurant (££)

The Tower Restaurant

The Tower Restaurant

Concludiamo la lista dei ristoranti di Edimburgo con il locale dal miglior panorama di tutta la città, il Tower Restaurant. Sia d’inverno che d’estate, con il castello illuminato praticamente alla stessa altezza delle finestre, è un’esperienza da non perdere, anche perchè questo particolare ristorante si trova proprio nel cuore della storia dell’intera nazione, cioè all’interno del Museo Nazionale della Scozia. Considerato tra uno dei migliori d’Europa, passiamo da questo museo durante la nostra mattutina passeggiata storica di Edimburgo. E cosa c’è di meglio, dopo un buon pasto, di un giro tra le meraviglie di questo museo alla scoperta della storia della Scozia?

Ma andiamo a ciò che ci più ci interessa, cioè il tipico cibo scozzese. Come ci si aspetterebbe da un ristorante all’interno di un museo, la sua cucina si basa su prodotti e ingredienti locali. Frutti di mare dell’isola di Mull, bovino della regione degli Scottish Borders o black pudding (una specie di sanguinaccio) di Stornoway… Tutto viene cucinato e servito in uno stile all’avanguardia in una perfetta fusione tra tradizione e modernità. Il ristorante offre menù del pranzo, della cena, del brunch e del te pomeridiano.

Indirizzo: National Museum of Scotland, Chambers Street, Edinburgh EH1 1JF

E dopo un’ottima cena, cosa c’è di meglio che immergersi nelle stradine del centro storico e perdersi tra le note folk della musica scozzese e delle sue conrnamuse? Probabilmente assaggiare uno dei centinaia di scotch whisky di cui tanto si sente parlare anche in Italia, oppure una delle Ale o Ipa servite alla spina nei pub. Se invece tra questi ristoranti non avete trovato quello che fa per voi, perchè non dare una possibilità ai tanti tipici pub scozzesi sparsi per la città? Date un’occhiata ai nostri consigli per i migliori pub della Old Town e della New Town, e non resterete a bocca asciutta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *