macbeth-festival-edimburgo-firnge

Un’anno di cultura e divertimento

Edimburgo, la città dei festival. Con questo nome si conosce, nel mondo, la capitale della Scozia e in effetti l’epiteto è meritato. Il famosissimo “festival di agosto” attira tutti gli anni migliaia di visitatori che vengono per partecipare alle centinaia di eventi di musica, spettacolo e cultura internazionale che colorano le strade della città per un intero mese. Ma il Fringe non è l’unico evento che si svolge in città e richiama curiosi ed appassionati fino a raddoppiare la popolazione della capitale scozzese. Il programma culturale di Edimburgo prevede ben 11 festival distribuiti da aprile a dicembre. Praticamente una serie ininterrotta di eventi relativi ad ambiti culturali diversi e dedicati a un pubblico di tutti i tipi e di tutte le età. Insomma a Edimburgo non ci si annoia mai. Ma andiamo a scoprire insieme quali sono i festival e cosa ci offre ognuno di loro.

1. Edinburgh International Science Festival: 1 – 16 aprile 2018

Festival Internazionale della Scienza

Festival Internazionale della Scienza – Fonte: MJ Richardson (CC BY-SA 2.0) via geograph

Ad aprire le danze, all’inizio di aprile, è il Festival Internazionale della Scienza, uno dei più grandi Festival della Scienza in Europa. La ricerca scientifica è da sempre una parte importante del bagaglio culturale di Edimburgo. Non dimentichiamo che proprio qui nacquero alcuni tra i più importanti scenziati e inventori le cui scoperte hanno avuto ripercussioni sulla cultura successiva e sulla vita quotidiana di tutto il mondo. Basti pensare ad Alexander Graham Bell, l’inventore del telefono o a Charles Darwin che studiò proprio a Edimbugo e a cui si deve la teoria dell’evoluzione delle specie, colonna portante della biologia moderna.

Il nome Festival della Scienza ci potrebbe far pensare a un evento piuttosto noioso, ma qui a Edimburgo la noia è bandita. Il programma indirizzato alle famiglie e ai bambini prevede una serie di attività, spettacoli e workshop in cui il pubblico partecipa attivamente e che sono dedicate ai diversi ambiti della scienza, dalla tecnologia alla biologia, dalle macchine agli esseri umani e agli animali. A questo tipo di attività si aggiungono performance, proiezioni e dibattiti, pensati per un pubblico più adulto che anche in questo caso spesso partecipa attivamente all’evento, grazie al ricchissimo programma che prevede anche mostre ed eventi speciali di vario tipo. Il festival vuole essere un luogo di incontro per fare il punto della situazione sulle teorie del momento con uno sguardo al futuro e a quello che ci aspetta al livello globale.

2. Imaginate’s Children Festival: 27 maggio – 4 giugno 2018

Edimburgo bambini che giocano

Bambini – Fonte: By Alan J Truhan.Ajtruhan at en.wikipedia [CC BY 2.5, GFDL or CC-BY-SA-3.0], from Wikimedia Commons

A neanche un mese dal Festival della Scienza, parte l’Imaginate Children Festival, un festival delle arti sceniche dedicato ai bambini e ai ragazzi. Performer provenienti dalla Scozia e da ogni parte del mondo si riuniscono a Edimburgo per presentare i migliori spettacoli per bambini, per giovani e per chi giovane ci si sente, a prescindere dall’età. Il Festival 2017 vedrà sul palco artisti provenienti da Danimarca, Inghilterra, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Scozia Spagna e Svizzera. Ma questo è solo uno dei tanti passatempi che potrete fare insieme ai vostri bambini se vi trovate da queste parti a maggio o in estate: in questo post vi descriviamo altre attività divertenti ed interessanti pensate per il divertimento di tutta la famiglia in qualunque stagione!

3. Edinburgh Film Festival: 21 giugno – 2 luglio 2018

Tilda Swinton all'Edinburgh Film Festival

Tilda Swinton all’Edinburgh Film Festival – Fonte: Al  [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

Giugno ci porta verso l’estate e il periodo più intenso per i festival di Edimburgo ed è proprio in questo mese che ha luogo il Festival del Cinema di Edimburgo. Oltre ad avere un’offerta di qualità eccezionale che comprende una sorprendente varietà di proiezioni cinematografiche, questo festival annuncia anche l’inizio dell’estate con i suoi giorni infiniti e le sue feste. Tutti gli amanti del cinema sono quindi invitati a godersi questo festival del grande schermo e, perché no, anche le meravigliose serate estive di Edimburgo.

Il festival, che viene organizzato fin dal 1947, è un’occasione per entrare in contatto con le nuove produzioni sia nel campo della fiction che in quello dei documentari. Moltissimi dei film che hanno poi avuto un successo globale sono stati presentati qui in anteprima. Tra gli altri Little Miss Sunshine, Ratatouille, Billy Elliot e Amores Perros. Un’ottima occasione anche per indossare un abito elegante e cercare di scorgere qualche celebrità passeggiare sul famoso tappeto rosso.

4. Edinburgh Jazz and Blues Festival: 14 – 23 luglio 2018

Performance di una Jazz Band

Performance di una Jazz Band – Fonte: William Starkey [CC BY-SA 2.0] via Geograph

Il Festival di Jazz e Blues che si tiene ogni anno ad Edimburgo permette di conoscere le nuove tendenze in questo genere musicale sia a livello internazionale che chiaramente in ambito scozzese. Questa enorme offerta musicale si aggiunge all’allegra follia del festival, dando a Edimburgo una vitalità culturale unica che ben poche città possono eguagliare.

Le location dei concerti hanno già di per sé una magia del tutto particolare. Teatri, locali e perfino una chiesa sconsacrata, la Tron Kirk che viene aperta per l’occasione e che ha una storia misteriosa che vi raccontiamo nel nostro tour dei fantasmi. Al Festival di Jazz e Blues di Edimburgo è possibile anche assitere alle perfomance di artisti al loro primo debutto o di altri che suonano insieme in esclusiva per il festival. Gli amanti del Jazz e del Blues troveranno musica per le loro orecchie nelle lunghe giornate estive edimburghesi.

5. Edinburgh Art Festival: 27 luglio – 27 agosto 2018

Sculture all'Edinburgh College of Art

Sculture all’Edinburgh College of Art – Fonte: Kim Traynor (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Ci spostiamo adesso dai palchi di locali e teatri ai corridoi dei musei, delle gallerie, in ogni spazio dedicato alle arti visive, dove il Festival delle Arti di Edimburgo si sviluppa mostrandoci la storia dell’arte all’interno della ricchissima offerta culturale di questa città. In ogni edizione di questo festival, l’arte moderna e quella contemporanea si sono unite in una vasta gamma di possibilità di espressione con un punto di vista innovativo. D’altra parte se c’è una cosa a cui Edimburgo tiene è l’arte in tutte le sue forme, e la sua storia archittettonica ce lo fa capire bene.

Come da tradizione britannica, la maggior parte degli eventi del festival ha ingresso gratuito e comprende, oltre alle mostre, anche proiezioni, performance e incontri con gli artisti. Il panorama artistico giovane e scoppiettante della capitale scozzese sarà in grado di allietare e arricchire la vostra vacanza nel nord della Gran Bretagna.

6. Royal Military Tattoo: 4 – 26 Agosto 2018

Performance al Military Tattoo

Performance al Military Tattoo – Fonte: xlibber [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Parliamo ora di uno dei più conosciuti e seguiti festival di Edimburgo, il Royal Military Tattoo. Come molti sapranno si tratta di un festival in cui si esibiscono bande militari appartenenti agli eserciti del Regno Unito e del Commonwealth, ma negli ultimi anni l’evento si è allargato richiamando eserciti anche dal resto del mondo.

È un festival di musica e danza che ogni anno attira migliaia di spettatori e che non lascia mai scontento nessuno. I biglietti vanno a ruba già dal Natale dell’anno precedente, e spesso bisogna essere pronti a sborsare per ottenere un posto. Ma lo spettacolo merita decisamente lo sforzo della conquista: ogni anno è diverso sia per le esibizioni che per i temi affrontati che sono moltissimi: dalla natura alla tradizione, dalla Scozia al mondo.

Location d’eccezione di questo festival è la spianata del castello dove per l’occasione vengono montate delle gradinate per ospitare gli spettatori, in modo che ogni spettacolo abbia l’imponente ingresso del castello come sfondo. La storia affascinante di questo festival è raccontata in quest’altro post che vi consigliamo di leggere.

7. Edinburgh International Festival: 4 – 28 Agosto 2018

Una Rappresentazione della Traviata

Una rappresentazione della Traviata – Fonte: Orthorhombic (Own work) [GFDL or CC BY 3.0], via Wikimedia Commons

Organizzare un festival culturale di livello internazionale potrebbe sembrare un’invenzione recente, ma l’origine dell’Edinburgh International Festival risale addirittura al 1947. L’idea di partenza che portò all’organizzazione del festival era quella di una festa delle arti in cui lo spirito umano potesse rifiorire in tutto il suo splendore (“a platform for the flowering of the human spirit”) dopo i disastri causati dalla Seconda Guerra Mondiale. L’Edinburgh International Festival è dedicato alle arti generalmente considerate le più nobili, le più sofisticate: la musica classica, il teatro, l’opera e la danza nella cornice dei più bei teatri e sale concerto di Edimburgo.

Il Festival Internazionale di Edimburgo offre non solo un importante palcoscenico per far conoscere la cultura scozzese al mondo, ma soprattutto un punto di incontro tra le diverse culture e tendenze nel campo delle arti sceniche. Il programma è davvero unico e innovativo, qui potrete vedere spettacoli che non troverete da nessun’altra parte.

8. Edinburgh Fringe Festival: 4 – 28 Agosto 2018

Artisti di strada al Fringe Festival

Artisti di strada al Fringe Festival – Fonte: Festival Fringe Society (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Dello stesso anno è anche un altro dei festival più noti di Edimburgo, se non il più famoso, ovvero il Fringe Festival. Questo festival si sviluppò parallelamente al precedente, come un’inattesa alternativa ad esso. Tutto cominciò quando, completamente fuori programma, un gruppo teatrale si impossessò del palco e diede avvio ad uno spettacolo sotto gli sguardi attoniti del pubblico e dell’organizzazione del festival principale, che non seppe come intervenire. Così nacque il Fringe, con questo spirito di spontaneità e di ribellione che dura ancora oggi.

Per tutto il mese di agosto i partecipanti al festival e il loro pubblico affollano il Royal Mile in un ribollire di esibizioni lungo un mese. Per noi abitanti di Edimburgo questo è un momento magico dell’anno, anche se a volte ci risulta un po’ stancante… Per farvi capire, parliamo di più di 2000 spettacoli che hanno luogo in città in meno di un mese all’interno di teatri e locali, ai quali dobbiamo aggiungere gli oltre 4000 a cui possiamo assistere per strada a qualunque ora del giorno e della notte. Di sicuro un’esperienza indimenticabile!

9. Edinburgh Book Festival: 12 – 28 agosto 2018

Sedie da lettori al book festival

Sedie da lettori al Book Festival – Fonte: Jim Barton [CC BY-SA 2.0] via Geograph

Questo festival è uno di quelli di cui gli abitanti della città sono più orgogliosi. È il più grande festival della letteratura d’Europa. Anche se il festival vero e proprio si tiene in agosto, le attività legate ad esso si estendono durante tutto l’anno nelle piccole librerie che costellano Edimburgo che vendono sia libri nuovi che esemplari unici di seconda mano. Gli appassionati di libri potrebbero passare ore spulciando tra interminabili scaffali o sorseggiando una tazza di te o caffè mentre ponderano la difficile scelta.

Il festival del libro si tiene nei giardini di Charlotte Square, nella New Town di Edimburgo, dove vengono montati dei padiglioni che ospitano anche due librerie indipendenti. Qui si riuniscono migliaia di persone, visitatori e ovviamente scrittori, sia esperti che in erba. È un’occasione per far incontrare scrittori e lettori e discutere su vari temi sempre legati alla letteratura e alla sua ricezione. E dato che Edimburgo ha sempre un occhio di riguardo per i bambini e i giovani, ci sono anche moltissimi eventi dedicati a loro cui partecipano i migliori scrittori e illustratori per ragazzi.

10. Edinburgh International Storytelling Festival: 20 – 31 ottobre 2018

Scottish Storytelling Centre

Scottish Storytelling Centre – Fonte: Brian McNeil (Own work) [CC BY 3.0], via Wikimedia Commons

E dopo una pausa per riprendersi dalle fatiche dei festival di agosto, ecco a ottobre il Festival Internazionale dei Cantastorie. Con questo festival, Edimburgo celebra un altro degli ambiti del mondo della letteratura. Nato molto più tardi degli altri festival di cui parliamo in questo post, tutti originari degli anni 50, lo Storytelling Festival cominciò a organizzarsi solo nel 1990. Lo scopo di questo festival è la promozione del raccontastorie sia tradizionale che contemporaneo, una figura profondamente radicata nella cultura scozzese fin da tempi immemori.

Leggendo di questo festival si potrebbe pensare che si tratta solo di andare ad ascoltare qualcuno che racconta una storia, ma non è affatto così. Se parteciperete ad una delle serate del festival, vedrete che il narratore, lo “storyteller”, racconta le sue storie secondo tradizione, cioè improvvisando, ma la cosa più importante è che cerca sempre di coinvolgere gli spettatori e far sì che partecipino attivamente alla storia. In questo modo ogni narratore trasforma il suo racconto in un’esperienza incredibile e imprevedibile per chi lo ascolta. Si tratta dell’evento più atteso dell’autunno. Il festival non è dedicato solo alle storie scozzesi, ma è anzi aperto a raccontastorie di tutte le nazionalità.

11. Edinburgh Hogmanay: 30 dicembre 2017 – 1 gennaio 2018

Fuochi d'Artificio a Hogmanay

Fuochi d’Artificio a Hogmanay – Fonte: Robbie Shade (Fireworks over Edinburgh) [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Questo strano nome si riferisce semplicemente alla festività che ha luogo nei giorni intorno a quello che noi chiamiamo Capodanno. In particolare si riferisce alla notte di San Silvestro quando si celebra la grande festa. Ma in cosa consiste questa celebrazione? Il primo giorno, il 30 dicembre, si svolge una sfilata di torce che illumina l’ampia Princes Street per tutta la sua lunghezza. Il giorno successivo ha luogo la grande festa a cui partecipano fino a 100.000 persone che si riuniscono tutte nello stesso posto per dare il benvenuto al nuovo anno bruciando una nave vichinga... Stiamo parlando di una celebrazione che combina musica dal vivo, il famoso “ceilidh dancing” (tipica danza scozzese) e, ovviamente, i fuochi artificiali che in una celebrazione natalizia non possono mancare, ma per seguire ogni tappa di questo lungo capodanno leggete il post che gli abbiamo dedicato…

Come avete visto, la cultura qui a Edimburgo assume forme diverse e a volte inaspettate. Venite a sperimentare voi stessi tutte le sfaccettature di questa meravigliosa città in grado di trasformarsi ogni volta per uno spettacolo senza pari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *